Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Oristano - "Othoca"
05-11-2012, 11:06 AM
Messaggio: #1
Oristano - "Othoca"
[Immagine: Premio%20Gaber%202011%20oristano.jpg]

Regione: Sardegna
Provincia: Oristano
Località: Oristano
Ordine e grado: Istituto di Istruzione secondaria di secondo grado
Denominazione: "Othoca"

Ha partecipato: 2a edizione 2010/2011
Sezione: Teatro
Titolo del progetto: In dd’una notti (In una notte)
Referenti interni: Mariano Pisanu
Referenti esterni: Cooperativa teatrale "Fueddu" e "Gestu"

-----------------------------------------

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Oggi 9 Maggio, alle ore 8,45 i ragazzi dell’Istituto Tecnico Industriale Statale “Othoca” di Oristano hanno presentato al Premio Gaber il loro spettacolo dal titolo “In dd’una notti”. I 26 ragazzi che hanno partecipato alla realizzazione del progetto multiclasse sono stati guidati dal professor Mariano Pisanu e dalla professoressa Anna RIta Gala, coadiuvati dagli operatori esterni Giampietro Orrù e Maura Grussu della cooperativa teatrale Fueddu e Gestu di Villasor (CA).

Il contenuto dello spettacolo – della durata di 55 minuti – è liberamente tratto da “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, che i ragazzi hanno voluto far loro attraverso l’utilizzo del proprio dialetto. Infatti alcune parti del testo sono bilingue (sardo e italiano) ed anche le musiche sono eseguite dal vivo dagli stessi ragazzi.

I ragazzi traducono piuttosto fedelmente l’opera shakespeariana in sardo (i musici sono in costume tipico) ricreandone atmosfere e scene attraverso ricchi costumi e semplici accessori. Il tutto risulta molto efficace e – nonostante gli inevitabili e giusti tagli – lo spettacolo mostra una bella coralità.

Eco di antiche sagre del solstizio, musiche popolari dal tipico sapore di Sardegna si mescolano allo Shakespeare più sognante e al contempo più vicino alla Commedia dell’Arte. Le due anime del Sogno sono ben vive sul palco, grazie alla poesia e al gioco grottesco che i ragazzi di Oristano sanno ben interpretare. La traduzione in sardo delle scene degli artigiani rende ancora più vivace il gioco scenico.

I ragazzi, coordinati in un chiaro lavoro di regia, si muovono con scioltezza sia nella danza che nel canto, così come nella recitazione, dimostrando di avere alle spalle un percorso attento e articolato.

I ragazzi sardi hanno proposto un lavoro simpatico e intenso che ha riscosso grande attenzione anche da parte delle altre scuole presenti in sala cioè le superiori di Chiaramonte Gulfi (RG) e Brescia.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-11-2012, 08:57 AM
Messaggio: #2
RE: Oristano - "Othoca"
zomo scrive:
12 maggio 2011 alle 20:20
un grazie a tutti gli animatori che sono stati fantastici nei tre giorni che siamo stati assieme!grazie di cuore!

Alessandro ITIS scrive:
13 maggio 2011 alle 15:11
grazie a tutti davvero!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)