Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
ROMANO Giuliana
13-09-2013, 11:33 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-09-2013 12:29 PM da Antongiacomo.)
Messaggio: #1
ROMANO Giuliana
Nazionalità italiana
Provincia di nascita Varese anno 1952

PROFILO PROFESSIONALE

Docente scuola primaria,formatrice, progettista/referente/responsabile in ambito sociale, interculturale, artistico, linguistico in contesto europeo e nazionale per l’educazione formale e informale.
Co-fondatrice di un’associazione interculturale con il ruolo di esperta in percorsi interculturali e linguistici.
Associazione nata nel 1999 “Cultura creativa” composta da 4 membri: 1 sinologa, 2 esperti di intercultura e di italiano per stranieri L2e 1 musicista. Collaboratori dell’associazione:mediatori culturali e linguistici delle etnie presenti(ARABO, SPAGNOLO, HINDI, CINESE), ARTISTI, ESPERTI DI PRODUZIONI VIDEO.
Progettista e attuatrice del Progetto Nazionale “La città come laboratorio”( dal 2001 al 2004) finanziato dalla Legge 285/97.
Obiettivi: sviluppare integrazione sociale, culturale, linguistica di minori italiani e stranieri, target (dagli 11 ai 16 anni) , alfabetizzazione sociale per le famiglie immigrate, formazione per il personale museale su percorsi differenziati per le lingue minoritarie.
Azioni: percorsi linguistici per gli studenti stranieri in connessione con le istituzioni scolastiche per l’alfabetizzazione e l’approccio allo studio (semplificazioni di testi e testi bilingue). Accompagnamento sul territorio dei minori per conoscere e fruire dei servizi e delle opportunità culturali (cinema teatro musei). Percorsi di peer education per migliorare gli stili comunicativi, concretizzare esperienze nel contesto dei diritti universali, incoraggiare gli apprendimenti con l’aiuto dei “pari”, scoraggiare e prevenire comportamenti di prevaricazione fisica e verbale o forme di bullismo. Percorsi di approccio all’arte in ambito pittorico, manipolativo,artigianale, musicale (formazioni di orchestre percussive). Percorsi di ripresa e regia filmica, approccio al montaggio. (realizzazione di brevi filmati).Percorsi di utilizzo creativo del computer (Adobe Photoshop e Adobe Illustrator)
Esperienza maturata a scuola nell’ambito delle primarie e secondarie di primo grado. Studio e applicazione di apprendimenti volti a cogliere l’aspetto unitario della cultura, in opposizione al concetto di settorialità delle discipline che separano i saperi e producono la frammentarietà della cultura stessa. La cultura è sostenibile se i percorsi si intrecciano, si definiscono nelle loro complementarietà di linguaggi e contesti.
La mia missione:intraprendere imprese culturali, sociali, emozionali e creative –
L’insieme di tutte le mie esperienze professionali e formative ha contribuito a sviluppare la mia capacità di osservazione, di ascolto e di sensibilità nei confronti dei temi sociali/educativi/ formativi . Ha creato il presupposto per saper interpretare i bisogni e quindi costruire strutture per soddisfarli . Ho inoltre nutrito il mio intuito per orientarmi anche nel futuro e intravedere i possibili cambiamenti.
Dalla frequentazione dei giovani nei vari progetti e dalla mia attività di docente ho appreso l’importanza di orientare gli apprendimenti e la formazione nella prospettiva di realizzare i sogni e i talenti di ognuno. Ho quindi contribuito a costruire percorsi che prioritariamente sviluppassero il pensiero divergente e la creatività in genere.
L’allenamento a rispettare e far rispettare i punti di vista differenti, la frequentazione di culture diverse, l’eterogeneità sociale con cui puntualmente sono venuta in contatto, i disagi e le fragilità di alcuni soggetti nell’apprendere hanno fatto nascere in me la consapevolezza di rendere l’approccio alla conoscenza un’opportunità uguale per tutti.
Cultura universitaria in contesto educativo – pedagogico - filosofico
Master in euro progettazione
Livello B2 lingua francese.
Livello B1 lingua cinese

Esperienze progettuali

Progetto europeo realizzato nell’arco di tre anni scolastici rivolto alle primarie e secondarie di primo grado “Plusvalor” anni (2006/07/08) in rete con 13 scuole di Milano e con l’Università Cattolica che si poneva l’obiettivo di un’integrazione sociale partendo da una promozione locale delle lingue minoritarie (nello specifico lingua araba), rivolti a tutti gli studenti delle scuole, confronti culturali tra le famiglie immigrate e quelle locali, attraverso conferenze e seminari.
Esperienze di insegnamento della lingua italiana a studenti delle primarie e secondarie di primo grado( per 12 anni).
Rapporti con contesti di cultura d’immigrazione sia in ambito sociale per accompagnare le famiglie ad una integrazione concreta sul territorio, sia in ambito letterario attraverso formazioni in ambito di comparazioni e contaminazioni culturali, anche in ambito filmico.
Membro della giuria di docenti relativa al festival Cinema Africano D’Asia e America Latina negli ultimi tre anni( dal 2010 al 2013), promosso dal COE (centro di orientamento educativo ) e ISMU (iniziative e studio sulla multietnicità).
Elaborazioni di percorsi progettuali interculturali sviluppati nel contesto delle primarie sul tema del cinema, sviluppando confronti in verticale con altri ordini di scuole, a seguito dei quali sono state prodotte delle pubblicazioni sui miei percorsi, della serie “Patrimonio e Intercultura “.
Formatrice di percorsi interculturali e linguistici (italiano per stranieri) per un progetto nazionale finanziato dalla legge 285/97 per conto del Centro Come (Cooperativa Farsi Prossimo) denominato “ Piccoli passi per una scuola di tutti e di ciascuno”, il tema :” Adattare i programmi ed elaborare percorsi individualizzati.”
Relatrice di un seminario per mediatori culturali promosso e finanziato dalla Provincia presso l’E.S.A.E (scuola professionale per educatori)di Milano. Titolo del seminario “La trasversalità del ruolo di mediatore all’interno di un progetto formativo didattico”.
Ruolo di testimone privilegiato in ambito formativo interculturale e di teatro scientifico presso l’Università Cattolica di Milano , facoltà di scienze della formazione, negli ultimi 3 anni( dal 2010 al 2013).
Progettista e attuatrice del progetto “Scuole Aperte” finanziato dal Ministero della Pubblica Istruzione nell’anno 2009 che promuoveva percorsi di danza, teatro, teatro scientifico e percussioni in orario extrascolastico rivolto alle primarie e secondarie di primo grado.
Coordinatrice e attuatrice di percorsi di alfabetizzazione per minori stranieri e animatrice sociale di un CAG (centro aggregazione giovanile di Milano, Tarabella), come membro dell’Associazione culturale “Cultura Creativa” delegata dal Comune di Milano , Settore Cultura di Zona 2, nell’anno 2004.
Esperta dell’aspetto linguistico di L2(italiano per stranieri), nel progetto “Una città solidale” per l’Istituto Comprensivo Rodari di Baranzate Milano( 2002/03).
Percorsi progettuali sperimentali realizzati con studenti dell’ultimo anno dell’Istituto Magistrale Agnesi di Milano, mirati a sviluppare il “credito formativo”sui temi: interculturalità in ambito letterario, didattica della lingua italiana, simulazioni di team di programmazione.( 1999) e relatrice di un Gruppo di lavoro sull’”Orientamento “ per la scelta della facoltà universitaria.
Promotrice e attuatrici di microprogetti dal titolo “Star bene a scuola”che consistevano in percorsi dedicati ai ragazzi della scuola media di Masate(Mi), per contenere i disagi, ostacolare la dispersione scolastica, promuovendo attività che nutrono la creatività e mirano a sviluppare buone dinamiche di gruppo.
Corsi annuali di animazione teatrale per la scuola media dell’Istituto Salesiano S. Ambrogio di Milano in orario extrascolastico dal 1989 al 1997.
Esperienze di animazione alla lettura per la scuola primaria di Bussero Santi (Mi), animazione teatrale di un libro di fiabe bilingue di alcune minoranze etniche cinesi con approccio alla scrittura cinese attraverso l’uso di alcuni ideogrammi. (2002).
Animazione teatrale di un libro per la casa editrice IL BATTELLO A VAPORE per la promozione della collana dedicata al personaggio” Stilton” Scuola primaria Console Marcello Milano ( 2001).
Progettista e attuatrice del progetto “Terra Poetica” realizzato per gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Gessate, plesso Cambiago (Mi) ( 2002 e 2003).
Progetto “Pi greco”,sperimentazioni progettuali in ambito scientifico/matematico, come docente della primaria, in cui è stata sviluppata la trasversalità dell’ambito scientifico negli apprendimenti curricolari ( 2010/11/12 13) in collaborazione con la facoltà di analisi matematica dell’Università del Politecnico di Milano. Attualmente sto collaborando con la docente Luisa Rossi di analisi matematica del Politecnico per scrivere un articolo sull’esperienza del progetto PI greco che declina un progetto trasversale e verticale in ambito matematico. Sto scrivendo un articolo sul tema delle pari opportunità e sulla differenza di genere per l’ISMU(iniziative e studio sulla multi etnicità).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)